Dalla tecnica al palco

 

F0153E5B-C019-49C6-9872-DE57C5EFDE87

“Dalla tecnica al palco”

“Corso di approfondimento tecnico vocale per l’attività artistica”

scuola Centro Ottava

Programma del 2018/2019 ideato e proposto da Simone Moscato

Cos’è e a chi è rivolto?

Il corso è un approfondimento tecnico su tutti i suoni della voce, una ricerca dei colori vocali dai più classici ai meno ordinari, un’apertura a 360 gradi volta a completare, puntualizzare o semplicemente approfondire il proprio itinerario formativo. È rivolto a chi abbia già maturato un percorso di conoscenza del proprio strumento, con il proprio docente e sopratutto attraverso la necessaria esperienza pratica. Un corso di approfondimento perché analizzerà in modo specifico tutti i suoni della vocalità moderna, del rock, del folk, del pop, del jazz, del blues e del musical, ottimizzando il bagalio di esperienze di ogni allievo al fine di renderlo snello e funzionale all’attività artistica e professionale.

Perché un corso e non una lezione personale?

L’idea del corso nasce dalla constatazione, semplice ma di grande importanza, che la chiave dell’apprendimento è il “rendersi conto”, svelando come le difficoltà nell’imparare (in modo particolare i suoni meno ortodossi della vocalità) non siano legate ad altro che ad una visione più complessa di ciò che in realtà è semplice.  È proprio in quest’ottica che un gruppo, se costruito in modo opportuno, può dare la possibilità di comprendere più in profondità la voce, lavorando su se stessi non solo mediante l’esperienza personale, ma anche attraverso la varietà dell’esperienza dei compagni di corso, sperimentando in modo più chiaro la natura di ogni gesto vocale, rendendolo “oggettivo oltre i limiti della visione singola”. Un sistema che consente il confronto, il lavoro personale, l’osservazione, l’esperienza, la realizzazione oggettiva, per dire mille cose diverse con il medesimo strumento.

Cosa si studierà?

Si partirà dall’osservare attraverso la pratica e la teoria ogni aspetto degli elementi basilari della tecnica quali  la risonanza e la consonanza, e i registri laringei, la respirazione e la postura, creando un linguaggio di base comune propedeutico alla più chiara comprensione ed ottimizzazione delle esperienze didattiche. Verrà approfondito il “registro misto”, scoprendo tutte le possibili modalità di alleggerimento delle corde vocali in sinergia con la risonanza per il raggiungimento della zona acuta dell’estensione.  Si studieranno le qualità del “registro di falsetto” nelle diverse interazioni tra il lavoro del “bordo libero delle corde vocali” e dello spazio di risonanza, come crearlo, modificarlo ed integrarlo nei passaggi con il “registro modale”. Verranno ricercati e spiegati i “suoni sporchi e graffiati”, l’uso delle “strutture sovraglottiche” (false corde ed aritenoidi) in sinergia con le “corde vocali vere” nei diversi registri vocali. Verrà in fine studiata la “gestione degli atteggiamenti fisiologicamente scorretti ma artisticamente funzionali”, cioè quei suoni che possono essere considerati non “ortodossi” e a rischio ma che in alcuni casi definiscono e arricchiscono la “tavolozza dei suoni” di un cantante.

In che modo?

Il corso è a cadenza settimanale il martedì dalle 17.30 alle 20.00 da Ottobre a Giugno, ed è elaborato sul modello della masterclass. Ad ogni appuntamento verranno trattati i temi previsti dal programma con esercizi di gruppo e momenti di pratica personale in condivisione con tutti i partecipanti.

Programma corso

(Il programma è flessibile e suscettibile a variazioni legate alle specifiche del gruppo)

– la voce un mezzo non un fine

– il senso della tecnica, cosa mi serve davvero

– il linguaggio della tecnica, storia e modernità

– la relazione funzionale tra mente e corpo

– la prefigurazione sonora

– l’dentità vocale

– come imparare ad imparare, il processo di osservazione

– la postura il microcosmo della voce

– la sinergia tra respirazione, laringe e spazio di risonanza

– le respirazioni nel canto

– risonanza e consonanza

– i registri laringei

– riconoscimento acustico e percettivo delle diverse qualità vocali

– Il registro modale

– il registro “misto”

– modalità di approccio alla zona acuta

– attivazione delle strutture sovraglottiche

– suono aritenoideo e falso cordale

– strutture sovraglottiche e corde vocali vere

– respirazione e spazi di risonanza nei suoni distorti

– applicazioni stilistiche dei suoni distorti

– riconoscimento acustico e percettivo delle diverse qualità di distorsione

– scoprire i propri suoni sporchi, propensioni fisiologiche e stilistiche

– il registro di falsetto

– tipologie di falsetto

– bordo libero delle corde vocali respirazione e spazio di risonanza

– riconoscimento acustico e percettivo delle diverse qualità di falsetto

– applicazioni stilistiche del registro di falsetto

– omogenizzazione del passaggio tra modale e falsetto

– falsetto e strutture sovraglottiche

– scoprire il proprio falsetto

– gestione degli “atteggiamenti fisiologicamente scorretti ma artisticamente espressivi”

– uso della tecnologia

– guida all’ascolto dei temi affrontati

– studio di brani attinenti alle tematiche affrontate

Annunci

Canta l’autore

Seminario di tecnica vocale a partire dalle tue composizioni

Riportare la tecnica al suo ruolo originale, l’essere di supporto alla musica, senza scegliere, condizionare o interferire con l’unica regola vigente, esprimere secondo il proprio sentire e con la massima libertà.

Simone Moscato

LA STORIA DELLA VOCALITÀ MODERNA

LA TECNICA VOCALE DAGLI ANNI QUARANTA AD OGGI.

img_0859

– COSA ACCADEVA IN QUEL PERIODO STORICO

– COME CAMBIAVA LA MUSICA SULLA SPINTA DI QUEGLI ACCADIMENTI

– COME LA TECNICA VOCALE INTERPRETAVA QUEI CAMBIAMENTI

– COSA POSSIAMO  IMPARARE/INSEGNARE OGGI DA QUELLE TRASFORMAZIONI

Quello che diamo per scontato rispetto alla nostra voce non è necessariamente una lettura della realtà, ma spesso è un condizionamento acquisito negli anni, imparato e assimilato al punto da renderlo inconsapevolmente reale. Quanti di questi condizionamenti appartengono alla nostra storia personale e quanti al contesto storico e culturale che viviamo? Riscoprire la storia, l’evoluzione musicale e tecnica che ci ha portato dove siamo oggi è il primo passo verso il decondizionamento e verso la riscoperta di chi siamo realmente.

 

“Le meccaniche invisibili” chiudono il loro ciclo

Cari amici le “Le meccaniche invisibili” chiudono per la quinta ed ultima volta il loro ciclo di seminari.Ora è necessario comprendere quali siano oggi le esigenze della didattica del canto, e creare come nel caso delle “meccaniche” una proposta formativa attuale ed efficace che rimpiazzi la vecchia, per rispondere in modo sempre più centrato alla crescente richiesta di esperienze che siano realmente funzionali alla musica.

Grazie a tutti i partecipanti di tutti gli incontri, di tutte le edizioni.

Simone Moscato 

           

“Le meccaniche invisibili”, incontro del 28/02/2015

Ok, i tempi sono maturi per un ulteriore passo avanti nella formulazione didattica…
La giornata di sabato mi ha chiarito in che direzione andare in futuro e che tipo di seminari quindi proporre.
Nel frattempo ci avviamo al penultimo incontro di quest’anno, grazie a tutti i presenti per il grande impegno e per la qualità messa nel partecipare dal primo all’ultimo minuto.
Simone Moscato

IMG-20150228-WA0008  20150228_144101  IMG-20150228-WA0006 20150228_14452820150228_115800

Le meccaniche invisibili 17/01/2015 (Le respirazioni nel canto)

E’ stato a mio parere uno dei migliori incontri di sempre.
Grazie a partecipanti, ai docenti e agli uditori.
Per garantire nei prossimi incontri futuri la massima qualità e attenzione nel tempo dedicato ad ogni partecipante, verrà diminuito il numero di ammessi, 10 partecipanti, 8 docenti e per quanto riguarda gli uditori il limite è la capienza della sala.
Il prossimo appuntamento è il 28 Febbraio con l’incontro sulla risonanza!!
Buona musica a tutti!!!
Simone

20150117_145012 20150117_14503020150117_160516 20150117_152907

CEIMArs 4° Convegno internazionale “Medicina e Arti del Palcoscenico”

Appuntamento imperdibile per chi vive la didattica come una sinergia di diverse professionalità, tutte accumunate dal solo desiderio di essere al servizio dell’artista, con equilibrio, buon senso, amore per la ricerca e dedizione all’arte.
Simone Moscato

Allego di seguito il programma
(http://www.ceimars.it/ita/wp-content/uploads/2014/02/pamec_2014_230814.pdf )

1981989_667411743300582_1835761749_n

Nuova veste per “Lostudiodelcanto”!

Lostudiodelcanto acquisisce una nuova veste grafica, sia per il sito che per la pagina facebook.
La pagina mantiene il nome solito “Lostudiodelcanto di Simone Moscato”, ma cambia indirizzo URL, passando da “Lostudiodelcanto di Simone Moscato” a “Lostudiodelcanto”.
Ci si vede con l’ultimo appuntamento dell’anno accademico de “Le meccaniche invisibili” e poi con gli appuntamenti estivi!
Grazie ad Andrea Locatelli alias “Lock” per aver ideato il logo del gatto!!
Buona musica a tutti!
Simone Moscato

WORKSHOP “OVERTONE SINGING”

Consigliatissimo per gli interessati al canto armonico, e per indagare attraverso la sapienza e la tradizione di una cultura lontana dalla nostra la bellezza della composizione del suono della voce.
Simone Moscato

ROMA, DAL 3 ALL’8 OTTOBRE 2014: WORKSHOP “OVERTONE SINGING”

CON TRAN QUANG HAI 

 sei giorni di workshop sul canto armonico con il più grande esperto mondiale 

dal 3 all’8 ottobre 2014 (dalle ore 15,00 alle ore 19,00) per un totale di 24 ore.

POSTI LIMITATISSIMI: GLI INTERESSATI POSSONO PREISCRIVERSI ED ASSICURARSI COSI’ LA PRIORITA’ AL MOMENTO DELL’ISCRIZIONE “associazionevoices@gmail.com

“Le meccaniche invisibili” 2014!!!!

mecc ok 2012

Alla quinta edizione le “meccaniche” fanno un passo in avanti, incorporando lo studio delle “strutture sovraglottiche” (tema già affrontato nelle diverse edizioni del “Vocalrock”), diventando così un ciclo di approfondimento tecnico completo e ricco di spunti.
Novità assoluta il nuovo momento pensato per i docenti! Due ore al termine della giornata di studio, dove sarà possibile per chi insegna rielaborare rispetto a quello osservato ed esperito durante il seminario, riflessioni e nozioni pedagogico-vocali inerenti al tema trattato.
Una didattica sempre più a dimensione dell’esigenza reale di chi studia ed insegna!
Simone Moscato

Vocinsieme 2013!!!

Vocinsieme 2013!!!

Unico seminario in Italia a proporre ai partecipanti una visione a tutto tondo dello strumento voce!

TECNICA VOCALE Raffaella Misiti
IMPROVVISAZIONE JAZZ Susanna Stivali
VOCAL ROCK Simone Moscato
CANTO CORALE Claudio Fabro
CANTO POPOLARE Gabriella Aiello
INTERPRETAZIONE Andrea Rodini
LOGOPEDIA Livia Corelli
MUSICA D’INSIEME Bernardo Nardini
SHIATSU Tiziano Lamantea
FELDENKRAIS Marco Vallarino

Dal 30 luglio al 5 agosto 2012 presso il FARA MUSIC FESTIVAL

Il diaframma

Vedere il diaframma certamente non insegna come muoverlo in modo proficuo, ma è comunque un compendio interessante per chi ha già una relazione con la propria respirazione e può comprenderne meglio alcune dinamiche, e per chi pensa che il diaframma sia un oggetto misterioso dalle forme incerte!!
Simone Moscato