“La mia voce”…

Dire “la mia voce” non è costatare una realtà oggettiva ed immutabile, ma è dichiarare in modo conscio o inconscio di aver compiuto una precisa scelta, identitaria e stilistica. Ognuno di noi ha la voce che sente di dover avere nei limiti prescritti da madre natura. L’esigenza tecnica di avere altro, e la constatazione di non riuscire ad ottenerlo autonomamente, è la prima presa di coscienza degli effetti di quella scelta. Un percorso tecnico è quindi, prima di tutto, un’acquisizione di consapevolezza, non di ciò che si è, ma di ciò che si è scelto di essere, spesso inconsapevolmente e per ragioni che nulla hanno che fare col canto.
Simone Moscato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...